IL MIO NUOVO BLOG :

ROMANTIC LOVE MYSTERIUM

MYSTERIUM IMMAGINE

MYSTERIUM IMMAGINE
Benvenuti nel mio blog - MYSTERIUM

X FILES

X FILES

https://www.facebook.com/mysteriumpage CLICCA "MI PIACE" nella pagina. Dimostrerai l'interesse per

I want to believe

I want to believe

a

a
a

KEEP CALM AND FUCK THE ILLUMINATI

KEEP CALM AND FUCK THE ILLUMINATI

a

a

Translate

mercoledì 9 settembre 2009

PROFEZIE : Baba Vanga, la veggente bulgara

Vanga (Vangelia) Pandeva e' nata il 31 gennaio 1911. E' morta l'11 agosto 1996. Viveva nella citta' di Petrich, Bulgaria. E' stata sepolta in un cimitero della Chiesa Santa Petca Bulgara situato nella regione Rupite.

Vanga ha perso la vista a 12 anni. Fu letteralmente trascinata via da una tromba d'aria. Successivamente fu ritrovata viva, ricoperta da sporcizia e pietre, con gli occhi pieni di sabbia. Di conseguenza divenne cieca.


Vanga inizio' a predirre all'eta' di 16 anni. Aiuto' il padre a ritrovare una pecora rubata dal gregge. Diede una dettagliata descrizione del posto in cui l'animale era stato nascosto dai ladri. I suoi poteri di previsione presero forma oltrepassata la soglia dei 30 anni.

Piu' di un capo di stato si rivolse a Vanga. Anche Adolf Hitler una volta si rivolse a lei. Si dice che lascio' la sua casa di pessimo umore.

1980 L'affondamento del sommergibile Kursk

" Verso la fine del secolo, nell'agosto del 1999 o del 2000, Kursk verra' ricoperta d'acqua ed il mondo intero la piangera' ".

1989 L'attentato alle torri gemelle nel 2001

"Orrore, orrore! I gemelli americani cadranno dopo essere stati attaccati dagli uccelli d'acciaio. I lupi ululeranno in un cespuglio e sara' versato sangue innocente". (1989)

Questa qui sotto potrebbe essere una semplice affermazione però é inquietante vedere come la Pandeva sarebbe riuscita a "sentire" ciò che sarebbe accaduto in un epoca ben lontana...

"Innumerevoli catastrofi e disastri sconvolgeranno il mondo. La mentalita' della gente cambiera'. La gente verra' divisa dalla fede..."

Intanto ecco una profezia interessante, qualcosa che deve ancora accadere e che coincide con parecchie altre profezie (compresa quella del fake (?) John Tithor, fa ridere ma é così).

"Tutto si sciogliera' come il ghiaccio e la gloria di Vladimir, la gloria della Russia saranno le sole cose che resteranno. La Russia non solo sopravvivera', ma dominera' il mondo".

Detto solo nel 1979...

"I treni inizieranno a volare nel 2018. Saranno alimentati dal sole. La terra riposera' fino a quando cessera' l'estrazione del petrolio".

Detto così farebbe ridere, roba da fantascienza, però chissà perché questa profezia sta per avverarsi sul serio... e Vanga l'ha detto solo nel 1960...

"Gli scienziati sono intenzionati ad estrarre l'helium-3 dal suolo lunare. I progetti relativi la produzione di helium sulla luna sono stati resi pubblici un paio di giorni fa. L'helium-3 rappresenta un prodotto sia dell'attivita' solare che un tipo di carburante per i reattori nucleari. I reattori nucleari produrranno elettricita' al fine di potenziare i "treni volanti"."


Ed ecco un suo consiglio:
"Lasciate in pace gli stupidi. Non sono cosi' pericolosi come sembrano, cercate di non cambiarli. Gli idioti sono in grado di procurarvi un danno maggiore. Essi possono fare qualcosa in grado di causare un vero e proprio movimento tra la gente."

A voi la parola: bufala o realtà?


C'é una quantità di profezie che prevedono l'uccisione nel 2008 di quattro importanti leader (La Buttho effettivamente ha perso la vita) e l'inizio della terza guerra mondiale nel 2010...

Ci sono però altre storie affascinanti sù questa donna.
Vangelia Pandeva era venuta a contatto nel 1941 con un fantasma apparso in un villaggio 30 anni fa, un cavaliere dall'armatura brillante entrato in una casa.
"Il mondo é sulla soglia della catastrofe, milione di persone moriranno ma non abbiate paura. Ci sarà un profeta a cui dirò ciò che vi deve dire"
Vanga era forse quel profeta.
Era capace di ritrovare persone scomparse o dare consigli, perfino prescrivere farmaci.
Vissuta in Bulgaria in un periodo difficile, orfana di madre, Vanga era una sottile bambina bionda dagli occhi azzurri.
Sin da piccola prescriveva erbe curative per i suoi amici (strano per una bambina così piccola).
Viveva nella povertà assoluta.
Dopo la perdita della vista a causa di una tempesta, Vanga ha cominciato ad accettare la sua situazione ma verso i 16 anni cominciò a sognare eventi tremendi personali che purtroppo si sono avverati.
Durante la seconda guerra mondiale la profeta bulgara cominciò ad essere presa sul serio tanto che casa sua divenne meta di numerosi pellegrinaggi. La gente voleva semplicemente consigli.
I problemi cominciarono quando cominciò ad occuparsi degli eventi mondiali.
Per aver osato predire la morte di Stalin venne imprigionata ma dopo un anno venne rimessa in libertà (il leader sovietico era effettivamente deceduto).
Vanga non era interessata alla fama, ma le sue confidenze rivolte a una stretta cerchia di persone vennero diffuse e fecero di questa donna straordinaria un oggetto di curiosità da parte degli esperti del sovrannaturale.
Quando il fratello Vasil divenne partigiano, la donna gli implorò di non partire dicendogli che sarebbe stato ucciso ma non venne creduta.
Di fatti nel mese di Ottobre il giovane venne catturato,torturato e fucilato.
Vanga si sposò ma il suo matrimonio durato vent'anni venne distrutto dall'alcolismo del marito Dimitar che morì per questo.
La donna era però convinta che l'anima fosse la vera essenza di un corpo e che la morte in realtà non esistesse.
Diceva che le sue profezie erano dovute alla presenza di creature invisibili che le stavano accanto.
Di fatti quando le sue condizioni peggiorarono la donna non volle essere curata perché stanca di non essere creduta e di avere sulle spalle i problemi degli altri: rifiutò qualsiasi cura medica.
Prima di morire disse ai suoi conoscenti più stretti che una bambina francese (e ceca) di appena 10 anni avrebbe ereditato il suo dono e che si sarebbe parlato molto di lei.
Il suo funerale attirò una larga folla di curiosi.

Da pradva.ru 03.06.2006

Vassilij Varlamov, allievo di Nizhnij Novgorod della veggente bulgara Vanga, ha per anni preso appunti sulle sue profezie senza mai parlarne con nessuno, tant'e' che nemmeno i vicini di casa ne erano al corrente. Attualmente Vassilij lavora come psicologo in un centro militare di riabilitazione per i ragazzi reduci dalla guerra in Cecenia.

- Vassilij Mihailovic, come ha fatto a conoscere Vanga?

- E' successo nel 1990, quando l'associazione dei guaritori nazionali mi ha inviato in Bulgaria per studiare tecniche di guarigione basate sulle erbe e, verso la fine del corso, mi sono deciso andare da Vanga per regalarle alcuni souvenir dalla Russia, un'icona e una tazza da te'. Mi avvicino alla sua casa di fronte alla quale la fila e' impressionante; le mie speranze sono ridotte al lumicino quando improvvisamente dalla casa esce un uomo che chiede ad alta voce: "C'e' per caso qualche sensitivo russo?". In ogni caso io rispondo "Si" e vengo accompagnato da Vanga la quale mi chiede in lingua russa: "Come sta il pacifista?"

- Quale pacifista?

- Ho subito capito che alludeva a Saharov, il quale al momento si trovava in esilio nella citta' di Gorkij (la denominazione di Nizhnij Novgorod all'epoca sovietica). Vanga ha immediatamente percepito la mia intuizione ed abbiamo iniziato a parlare di Saharov, quando improvvisamente mi ha chiesto: "Vuoi restare qui da me?". Non ci potevo credere e dallo stupore mi hanno iniziato a tremare le gambe.

E cosi' Vassilij Varlamov divenne uno degli aiutanti della veggente e visse in Bulgaria dal 1990 al 1995.

- Non vivevo nella casa di Vanga, - ricorda Vassilij, - affittavo un piccolo appartamento in un villaggio limitrofo chiamato Rupeta e Vanga mi mandava alcuni dei suoi pazienti i cui problemi sarebbe stato in grado di risolvere un sensitivo del mio livello. Oltre a me c'erano altri due sensitivi, uno dei quali veniva da Riga. Io telefonavo tutti i giorni a Vanga e se lei aveva del tempo libero a disposizione, andavo a trovarla.

Dalle parole di Vassilij si capisce che il regime di vita di Vanga era sempre lo stesso. La veggente si alzava tutte le mattine alle nove, si dava una lavata con acqua del pozzo, faceva colazione a base di verdure e succo di betulla per poi inziare a ricevere i pazienti. Dopo le sei di sera cenava a base di pesce lesso, uova sode e verdure e dopo la cena iniziava a chiacchierare con le persone vicine e a scegliere fra la moltitudine di souvenir che i pazienti le portavano da tutti gli angoli del mondo. A Vanga piu' di tutto piacevano i giocattoli e la sua casa ribordava di bambole. Vanga le accarezzava per poi piangere in silenzio. Spesso Vanga andava a lavarsi direttamente sotto una cascata: sosteneva che per recuperare le forze aveva bisogno di acqua "viva" e non di quella del rubinetto.

- Quando Vanga e' stata colpita da estasi profetica, anche l'aria circostante era piena di scariche elettriche. Sono stato diretto testimone di una delle sue ultime profezie che la riguardava di persona. Gia' dopo la sua morte, iniziarono a dire che aveva previsto la nascita in Bulgaria di una bambina con la sua anima. A me personalmente Vanga raccontava che comunicava con l'anima della sua defunta madre e che l'anima della madre si trovava a Parigi nella cattedrale di Notre-Dam. La madre le ha raccontato che Vanga sarebbe nata per la seconda volta in Francia e che anche questa bambina avrebbe avuto un difetto fisico. L'orientativa data di nascita, il 2005.

- Vanga le ha insegnato a prevedere?

- Mi spieghi com'e' possibile imparare le cose che solo lei era in grado di fare. In mia presenza ha raccontato ad una donna dov'era morto suo nipote e dove si trovava il corpo, confondendo solo una lettera di un fiumiciattolo sconosciuto all'estero!

- Si vocifera che il fenomeno Vanga non sia altro che opera dei servizi segreti bulgari.

- Personalmente non ho mai visto o sentito nulla che possa confermare tale versione. Ma se fosse cosi', allora i servizi segreti bulgari avrebbero sulla coscienza la tragedia del sommergibile atomico russo "Kursk". Ricordate la profezia di Vanga: "Kursk sparira' sott'acqua e tutto il mondo la piangera'..."?

A due anni dalla sua morte, Vanga comunico' a Vassilij che la sua missione presso di lei poteva considerarsi ultimata. - Mi disse che avevano bisogno di me nella mia terra e che per lei presto "sarebbe finita la corrente". All'epoca non osai chiedere cosa intendesse dire, ma adesso capisco perfettamente che sentiva l'avvicinarsi della morte.

Dopo la morte di Vanga, alcuni telegiornalisti bulgari girarono un film in suo onore e vennero appositamente a Nizhnij Novgorod per intervistare il suo allievo Vassilij. Questi quadri adesso fanno parte del film che Vassilij conserva gelosamente. Lui stesso non si occupa di predizioni, ma ha voluto ugualmente raccontare quelle che Vanga aveva fatto sulla Russia e non solo:

1 "Tutto si sciogliera' come il ghiaccio e restera' una cosa sola - la gloria di Vladimir, la gloria della Russia. Troppo e' stato sacrificato. Nessuno sara' in grado di fermare la Russia. La Russia spazzera' via tutti e tutto sul suo cammino e non solo sopravvivera', ma dominera' il mondo". Va considerato che questa profezia di Vanga risale al 1979, in epoca sovietica, quando la parola "Russia" erano in ben pochi a pronunciarla.

2 "La Russia tornera' ad essere un grande impero, soprattutto un impero spirituale".

3 "In Russia nascera' tanta nuova gente che cambiera' il mondo".

4 "Orrore, orrore! I gemelli americani cadranno dopo essere stati attaccati dagli uccelli d'acciaio. I lupi ululeranno in un cespuglio e sara' versato sangue innocente". (1989)

5 "Nel cosmo verra' scoperta la vita e diventera' chiaro come la vita si sia formata sulla Terra".

6 "Verra' riesumata una grande citta' che permettera' alla gente di sapere di piu' sul proprio passato".

7 "Nel 2018 i treni voleranno sui cavi che da' il sole. Cessera' l'estrazione del petrolio, la terra riposera'". (1960)

8 "Il mondo verra' presto dilaniato ed in milioni moriranno e spariranno" (gennaio 1941)

9 Per il 2004 Vanga aveva predetto un netto peggioramento della situazione ecologica e l'inizio della scomparsa non solo di molti tipi di pesci ed animali, ma anche di insetti, in primo luogo le api.

10 Vanga credeva ai marziani. Nel 1979 ha predetto che l'incontro fra i terrestri ed i marziani sarebbe avvenuto tra 200 anni.


fonte : http://forum.nexusedizioni.it


PROFEZIE DI BABA VANGA (INGLESE - NB) :




Come si può notare alla fine del video, la vera fine del mondo in cui la vita sulla Terra cesserà per sempre viene indicata da Baba Vanga nel 3000, data in cui coincide la profezia del Ragno nero con il "diluvio di stelle" (vedi link).

Nessun commento: