X - FILES




SIGLA ORIGINALE DELLA PUNTATA TELEVISIVA X - FILES E DI QUESTO BLOG.

MYSTERIUM IMMAGINE

MYSTERIUM IMMAGINE
Benvenuti nel mio blog - MYSTERIUM

KEEP CALM AND FUCK THE ILLUMINATI

KEEP CALM AND FUCK THE ILLUMINATI

Translate

venerdì 19 settembre 2008

Robert Dean: Gli extraterrestri?Si, gli ho visti e quelli che ho incontrato sono uguali a noi.Potreste averli accanto e non vi accorgereste di niente

ROBERT O. DEAN - soldato di Dio a cura di Anna Petrozzi

Robert Dean è stato impegnato nel campo della ricerca UFO per gli ultimi 40 anni. Cominciò la sua ricerca mentre era in servizio attivo nell’esercito degli Stati Uniti, in cui militò per 27 anni. Si ritirò dall’Esercito nel 1976, da veterano altamente decorato, dopo aver combattuto come comandante di unità di Fanteria in Corea e Vietnam. Prestò servizio anche nelle operazioni di spionaggio, con incarichi di qualifica "Cosmic top secret". Mentre eseguiva questo incarico fu di aiuto nel trasferimento del Quartier Generale in Belgio. Dean lavorò nel Reparto Operazioni ed è stato membro dello Staff di Comando Interno e, in tale contesto, ha operato per conto di SAUCER (Comandante Supremo Alleato Europeo), che ha incontrato pressoché ogni giorno.

E’ stato vice sceriffo dello stato dell’Arizona ed ex direttore della Sezione della Contea di Prima per il Mutual Ufo Network, MUFON. Egli è tuttora membro del MUFON, senza incarichi. E’ anche membro del centro per gli studi sugli UFO (CUFOS), nonché membro dell’Ancient Astronauts Society. Fu inoltre per ben 12 anni membro del Comitato Direttivo dell’Organizzazione di Ricerca dei Fenomeni Aerei ( APRO).

E’ laureato in Storia Antica, Psicologia e Filosofia, all’università dell’Indiana e ha completato studi estensivi in Archeologia e Teologia.

Mr. Dean può essere contattato scrivendo all’indirizzo seguente : 2732 South Gwain Place, Tucson ; Arizona 85713.

foto.h7.jpg (22857 byte) Bob Dean oggi

Guardando oggi Robert Dean e parlando con lui, non ci si immaginerebbe mai che un uomo così colto, e profondamente spirituale, abbia combattutto alcune delle peggiori guerre accadute sul nostro pianeta. Se interrogato sulle sue innumerevoli conoscenze si potrebbe dilungare per ore non mancando mai di citare il suo datore di lavoro nella accezione più poetica de " il meraviglioso giovane di Galilea".

Eppure Bob, in qualità di sergente maggiore, ha condotto i suoi uomini in prima linea in Vietnam, Laos e Cambogia.

Il guerriero che è in lui oggi, però, combatte per quella che lui ritiene essere la vera missione della sua vita, rivelare alla gente ciò che vide una notte mentre si trovava a Parigi presso lo SHAPE, il quartier generale delle forze alleate in Europa (N.A.T.O.). Una notte, era molto tardi, tutto era tranquillo nella "war room" (stanza della guerra) alla quale era stato assegnato Robert Dean con la classificazione di massima segretezza "Cosmic Top secret". foto.h2.jpg (14874 byte)I ragazzi cominciavano ad avere sonno, quando qualcuno tirò fuori un fascicolo alto circa 20 cm intitolato "Assessment" (la valutazione) e lo fece leggere anche a Bob. Nessuno dormì più quella notte. Il documento era il rapporto di uno studio condotto dalle forze alleate al fine di stabilire se sussisteva una minaccia per il pianeta da parte di civiltà extraterrestri. L’indagine era cominciata nel 1961 a seguito di un incidente che fece sfiorare lo scoppio di un terzo conflitto mondiale. Nel bel mezzo della guerra fredda infatti, era stato avvistato un notevole numero di oggetti volanti non identificati di forma circolare, metallici, che volava sopra l’Europa. Entrambe le super potenze pensarono ad un nuovo velivolo segreto della forza nemica, ma ben presto si resero conto che la tecnologia utilizzata da questi mezzi era troppo avanzata rispetto alle nostre possibili conoscenze tecnologiche. Il rapporto concludeva che il pianeta terra era visitato da almeno quattro differenti razze extraterrestri e che non avevano intenzioni ostili, perché se le avessero avute, con la tecnologia in loro possesso, avrebbero potuto distruggerci in un lampo.

Da quel giorno, ci confessa Bob, la sua vita non è stata più la stessa. Inizialmente la questione lo interessò solo da un punto di vista tecnico, entrava e usciva dai reparti specializzati in quel tipo di indagini per farsi aggiornare sulle nuove scoperte. Una volta smessa la divisa, però, cercò di capire più a fondo che tipo di implicazioni poteva avere una tal rivelazione. Si accorse che la piena comprensione del fenomeno non poteva esulare da profondi studi umanistici, si laureò in Storia antica, Psicologia e Filosofia all’università dell’Indiana e approfondì teologia, antropologia e tutte le altre discipline affiliate per scoprire che non siamo soli nell’universo e che non lo siamo mai stati. Prese coscienza che quel governo a cui aveva giurato fedeltà e per il quale sarebbe stato disposto a morire aveva mentito alla gente e tradiva quella costituzione che aveva il compito primario di difendere. Oggi è il solo motivo per cui si risveglia il ruggito del suo spirito di combattente, ora che ha capito che la gente "non solo ha il diritto di sapere, ma ne ha anche bisogno" perché "quando ci si renderà conto che noi siamo solo gli abitanti di un piccolo pianeta e che l’universo pulsa di vita intelligente e tutti noi possiamo entrare a far parte della grande famiglia cosmica, vi sarà un’espansione della coscienza degli abitanti di questo pianeta che certamente ci farà superare tutte le nostre diversità e ci permetterà di vivere una vita degna di essere vissuta."

Da parecchi anni ormai, Bob accompagnato dalla moglie Cecilia viene invitato a partecipare in tutto il mondo ai vari congressi riguardanti il fenomeno UFO e ha rilasciato ormai centinaia di interviste alle televisioni e radio di tutto il mondo. Incessantemente continua a spiegare alla gente le conclusioni dei suoi trenta anni di studio basati sulle capacità analitiche a cui è stato addestrato mentre era un militare.

" Ho trascorso 27 anni nell’esercito degli Stati Uniti come soldato professionista e ho avuto l’opportunità di venire assegnato ad alcuni quartieri generali con una classificazione "Cosmic top secret" tra il 63 e il 67. Ho potuto vedere con i miei occhi fotografie, documenti, ho letto rapporti, studi, ho perfino visto fotografie di autopsie su alieni...ho esaminato le prove, le ho valutate e ho tratto le conclusioni così come mi hanno addestrato a fare... Questa storia con tutte le sue implicazioni potrebbe cambiare il mondo. Potrebbe scatenarsi un disastro se non fosse rivelata nella maniera più opportuna, stiamo avendo a che fare con qualcosa che potrebbe scuotere il nostro mondo a tutti i livelli, economico, sociale, psicologico, e politico, ma l’impatto maggiore potrebbe avvenire a livello teologico, una volta che la verità verrà fuori, credo che tutte le grandi istituzioni religiose collasseranno. Questa è la reale portata del fenomeno, e questa e la ragione per cui ce l’hanno tenuta nascosta e per cui continuano a mentirci".

Bob è assolutamente certo che non solo il suo governo è a conoscenza di questa realtà da più di 50 anni, ma anche tutti gli altri compreso il vaticano. Ognuna di queste potenze ha interessi nel mantenere l’ordine stabilito per salvaguardare i propri interessi ed affari. Racconta al microfono di un noto giornalista messicano Jaime Maussan che grazie alla tecnologia aliena sulla quale i governi hanno potuto studiare, a seguito di Crash o volontari atterraggi, potremmo usufruire di risorse alternative quali l'energia pulita "Hai mai sentito parlare, Jaime, di quegli scienziati americani che sono stati in grado di produrre e controllare la fusione a freddo? Questo è accaduto più di 17 anni fa, ciò significherebbe energia pulita, per sempre. Tutto ciò ha a che vedere con gli extraterrestri ed è gestito dalle mani di poche persone, solo per avarizia e sete di potere". Le accuse sono pesanti, ma Bob non ha più niente da perdere, si dice stanco e vecchio ed è determinato a rivelare la sua verità fino al giorno della morte.

La sua convinzione che questa realtà potrebbe cambiare completamente il nostro modo di guardare alla vita non è solo supportata da chiacchiere. La conversione spirituale che questa esperienza ha portato nell’uomo Robert Dean è vividamente tangibile, il suo modo di relazionarsi al prossimo con aristocratica tolleranza, l’affetto che sa dare a tutti i suoi amici, la sua profonda fede nelle capacità degli uomini, "esseri immortali parte della infinita intelligenza", fanno di lui un uomo esemplare e di tutte le sue conferenze che si concludono quasi sempre come un’ovazione, una lezione di coraggio e di armonia. Non crede nella scusa che il governo non abbia mai rivelato tutto quello che sa per non creare panico, si dice certo che la gente potrà accettare la verità se viene preparata in tempo ed adeguatamente, e finalmente sarà libera di decidere autonomamente. I governi non sembrano volersi prendere questa responsabilità , " ma non stanno facendo altro che posporre l’inevitabile, il contatto di massa con civiltà provenienti da altri pianeti accadrà che loro lo vogliano oppure no, perderanno tutto il loro potere, già in questi ultimi anni hanno perso molta della loro credibilità in diversi paesi." Ancora una volta ci troviamo a dover sottolineare che la questione UFO porta con sé delle implicazioni storiche, sociali e soprattutto spirituali di intensità tali da poter mettere in discussione tutto ciò che abbiamo ritenuto vero fino ad oggi. E’ accaduto a Robert Dean, fedele servitore della patria Americana per la quale ha ucciso e per la quale sarebbe stato disposto a morire. Oggi il suo messaggio è essenzialmente d’amore, di cambiamento, di unione, il coraggio e la grinta che ancora lo contraddistinguono nonostante la non più giovane età sono ora al servizio del meraviglioso falegname di Galilea", il nuovo soldato di Dio non combatte più per seminare morte, ma per difendere la vita non soltanto quella fisica, ma anche e soprattutto quella spirituale.

foto.h1.jpg (16127 byte)" Lasciate che vi spieghi qualcosa. Potrei raggiungere la mia tomba entro pochi anni portando con me molti segreti. Ve ne sono alcuni che non rivelerò mai, perché sono così terribile da spezzare il cuore.... Sto violando il mio giuramento di segretezza solo e soltanto su questo argomento perché sono fermamente convinto che la gente ha il diritto di sapere la verità, e ne ha bisogno. E come mi capita di dire spesse volte una volta che la gente prenderà coscienza di questa realtà, una volta che si renderà conto che non siamo soli e che non lo siamo mai stati, questa conoscenza, secondo me causerà un’espansione della coscienza della razza umana che ci porterà ad essere un’unico popolo. Sono così depresso, così rattristato dalla nostra storia, il sangue che è stato versato in tutti questi secoli per motivi politici, religiosi, razziali. Io credo nelle possibilità della razza umana, io credo nel futuro della razza umana, e credo che dobbiamo lasciare quel tipo di odio, di animosità, di stupidità e di ignoranza alle nostre spalle. Non ci sarà permesso di entrare nel 21° secolo e non ci sarà consentito di viaggiare nello spazio e di raggiungere i nostri amici della nostra famiglia cosmica se non decidiamo di crescere come un unico popolo e di lasciarci il nostro passato alle spalle. Dobbiamo smettere di pensare a noi stessi come americani, italiani, inglesi , francesi ,tedeschi, o come bianchi, gialli o neri dobbiamo cominciare a pensare a noi stessi come agli abitanti di un piccolo pianeta nell’infinito universo e lasciare l’odio e tutte le armi che ha generato alle nostre spalle."

L’antropologo e ricercatore Michael Hesemann ha chiesto agli organi Nato delle credenziali su Robert Dean per smentire alcune voci che ridicolizzavano le dichiarazioni del sergente maggiore. Quanto segue è la risposta da Bruxelles:

ORGANIZZAZIONE DEL TRATTATO DELL’ATLANTICO DEL NORD

1110 BRUXELLES

TEL (32-2) 728.41.11 TELEX 23.867

TEL DIRECT : (32.2) 728.58.18 TELEFAX (32.2) 7285457

UFFICIO DI INFORMAZIONE E STAMPA

SIG. PEINIGER

POSTFACH2361

D-5880 LUEDENSCHEID

28 MAGGIO 1993

Gent. Sig. Peiniger,

in riferimento alla sua lettera del 12 aprile 1993, nella quale mi chiedeva notizie sulla persona di Robert Dean, cercherò di rispondere alle sue domande secondo il materiale da me rinvenuto :

N°1 Secondo le dichiarazioni della sezione americana militare della NATO, un Robert Dean con il grado di sergente maggiore andò in pensione nel novembre dell’anno 1976.

N°2 Un collaboratore della NATO (questo vale anche per SHAPE) con la sopracitata carica in possesso di un particolare permesso può ottenere l’accesso a documenti classificati segreti precedentemente analizzati.

N°3 Non sono in grado di darvi ulteriori informazioni, la legge americana "privacy law" lo impedisce.

N°4 Questa classificazione (Cosmic top secret) è del periodo di cui parlavamo. Per ulteriori informazioni le consiglio di rivolgersi agli organizzatori della conferenza mondiale tenutasi a Duesseldorf nel giugno 1992.

Distinti Saluti

W. d’Alquen

Ufficiale tedesco per il servizio Stampa e Informazione della NATO

foto.h4.jpg (3534 byte)









Sembra che diverse nazioni siano preoccupate dell' impatto degli avvistamenti in aumento e vorrebbero discutere su cio' che sta accadendo.In questo video una illustrazione del problema ed una breve intervista al maggiore R. Dean.

Nessun commento: