IL MIO NUOVO BLOG :

ROMANTIC LOVE MYSTERIUM

MYSTERIUM IMMAGINE

MYSTERIUM IMMAGINE
Benvenuti nel mio blog - MYSTERIUM

X FILES

X FILES

https://www.facebook.com/mysteriumpage CLICCA "MI PIACE" nella pagina. Dimostrerai l'interesse per

I want to believe

I want to believe

a

a
a

KEEP CALM AND FUCK THE ILLUMINATI

KEEP CALM AND FUCK THE ILLUMINATI

a

a

Translate

giovedì 27 gennaio 2011

Misteri della storia: i nazisti in Antartide e la base sotterranea Neuschwabenland

Tramite Google Earth è stata avvistato un cunicolo sotterraneo in Antartide. Si tratterebbe forse della base sotterranea nazista, la "Neuschwabenland"? I nazisti possedevano avanzate conoscenze aereonautiche da potere creare un loro disco volante? Hitler riuscì a scappare in Antartide?


Secondo molte voci una base nazista in Antartide sarebbe sopravvissuta alla Seconda Guerra Mondiale e ospiterebbe, forse ancora oggi, i discendenti dei gerarchi e dei criminali di guerra tedeschi: ma è davvero esistita la "Neuschwabenland"?

Si parla molto dell'esoterismo di Hitler, del possibile contatto dei nazisti con gli ufo e la sucessiva costruzione di dischi volanti...molto di tutto questo è pura fantasia ma volevo mettervi a conoscenza di un lato segreto dell'ultima guerra mondiale che probabilmente ha un fondamento di verità!

Tutto iniziò nel 1938, hitler decide di inviare una spedizione SCIENTIFICA in antartide, precisamente nella regione di "Terra della regina Maud, una zona scoperta nel 1931 dai norvegesi.



La missione fu un enorme successo per tutti, infatti la zona fu scansionata e fotografata.
Bisogna ricordare che questa missione fu un enorme dispendio di risorse per quel periodo e furono mandati al polo sud un centinaio di scienziati tra biologi, cartografi, geologi, ingegneri e idrologi della Società Tedesca per la Ricerca Polare e si utilizzò anche 2 idrovolanti per le fotografie aree mentre la base operativa rimase il mercantile modificato Schwabenland.

 


Hitler rimase molto soddisfatto della missione e della zona antartica e decise la costruzione di una base per gli U-BOOT nella regione delle Montagne di Muhlig-Hoffman, sempre nella Neuschwabenland (LA REGIONE ANALIZZATA DAI TEDESCHI FU RINOMINATA COSì)
Le teorie più estreme affermano che i nazisti scoprirono una serie di gallerie sotterranee che collegavano una parte all'altra l'Antartide; questo può spiegare il continuo e mai interrotto collegamento tra la marina tedesca e quella giapponese durante tutta la guerra, infatti tutti gli sforzi di embargo navale degli alleati furono vani.



In queste grotte i nazisti avrebero costruito la più impenetrabile base in loro possesso, la straordinaria Base 211 o "Nuova Berlino". Una vera città sotto il ghiaccio, alimentata in parte con l'energia geotermica, avrebbe costituito l'ultimo, estremo baluardo nazista contro l'invasione alleata… Le testimonianze indicano che la Base 211 sarebbe stata iniziata nel 1942 mediante il trasporto di viveri e materiali ad opera di speciali U-Boot capitanati da ufficiali avvezzi alla navigazione polare, come quelli che prestarono servizio al largo della Norvegia.
Questi uomini, utilizzando come punto di appoggio l'Argentina, avrebbero costruito la base in due anni, al punto che nel 1944 era in atto un graduale invio di materiale riservato tramite finanziamenti (effettivamente stanziati) da parte delle potenti SS. Perché Himmler e i suoi scagnozzi avrebbero sprecato tanto denaro per inviare materiale nel nulla antartico? Evidentemente, qualcosa ci doveva essere. Secondo alcuni studiosi di misteri, tra gli oggetti che Himmler fece trasportare a Neuberlin ci fu l'originale della Heilige Lance, la Lancia di Longino. E tra gli oggetti che dovrebbero essere ancora presenti, vi sono i tanti tesori d'arte trafugati dai soldati tedeschi durante l'invasione di mezza Europa, tra cui la celebre Sala d'Ambra di San Pietroburgo, mai ritrovata.






Negli ultimi giorni di guerra centinaia di sommergibili tedeschi si diresso inspiegabilmente verso l'Antartide con a bordo molti alti gerarchi nazisti...quale era la loro reale destinazione? l'Antartide o l'Argentina?
Nel 1946 gli alleati erano ancora turbati dalla possibile presenza di nazisti al polo sud e per questo vi fu l'operazione militare più grande della storia nella zona antartide chiamata L'Operazione High Jump.
L'operazione fu mascherata come scientifica ma in realtà vi parteciparono la portaerei Philippine Sea, due cacciatorpediniere (le USS Brownsen e USS Henderson), due rompighiaccio (le USCGC Burton Island e USCGC Northwind), quattro navi da supporto logistico (le USS Yankee, USS Canisted, USS Merrick e USS Capacan), una nave per comunicazioni (la USS Mount Olympus), un sommergibile (l'USS Sennet di classe Balao) e due navi per appoggio idrovolanti (le USS Currituck e USS Pine Island). In tutto, dodici idrovolanti, sei elicotteri e 4700 marines.
L'operazione durò 3 settimane (doveva durare 18 mesi ) e si persero 2 elicotteri e un idrovolante.

Tutte fantasie? io non credo; gli alleati credevano alla fine della guerra che qualche sottomarino tedesco si fosse nascosto in antartide in questa base segreta...questo spiegherebbe un così grande dispendio di forze da parte degli americani; bisogna poi considerare il centinaio di U-boot misteriosamente scoparsi di cui non si ebbe più traccia tra cui i modernissimi Type XXI.


http://voyagerfanclub.forumfree.it/?t=38158830


OTTIMI VIDEO DA NON PERDERE :



Nessun commento: